Maschere, i disegni

I primi disegni delle maschere nascono nel 2004 un po’ per scherzo. Posizionando dei curvilinee di plastica nel foglio mi sono accorto che inconsciamente stavo costruendo delle figure che assomigliavano a dei personaggi. L’elemento ludico che si era risvegliato mi aveva trasportato nel bizzarro mondo delle maschere, dove le varianti e gli effetti di forme ed incastri è pressoché inesauribile.

In realtà la cultura del “mascherare il volto” affonda le sue radici alle origini delle civiltà: ogni tribù di ogni latitudine ha prodotto degli elementi che possono essere inclusi nel genere delle maschere, con intenti di varia natura, spesso in contrasto tra loro.

Le maschere che per ragioni puramente morfologiche hanno attirato la mia attenzione da ragazzo sono state quelle africane, e per un certo periodo ho cercato di collezionarne un po’.

Quando mi sono ricomparse spontaneamente sul foglio ho seguito questo impulso con estrema libertà e naturalezza, formando una cartella di 20 tavole di cm 30×40 realizzate con pastelli ed inchiostri, dalle quali avrei in seguito preso spunto per una serie di cinque quadri di ampie dimensioni.

 

Maschera 3 – Pastelli e inchiostro su carta – Cm 40×30

 

 

Leave A Comment